Gli gnocchi sono uno dei classici piatti della tradizione romanesca, una pietanza ricca e sostanziosa ma, allo stesso tempo, molto semplice da preparare. Siamo andati da uno dei nostri soci, il Carrots Cafè a piazza Euclide, nel quartiere Parioli, dove lo staff della cucina ci ha mostrato come realizzare in maniera impeccabile un perfetto piatto di gnocchi di patate al pomodoro. Il proprietario del Carrots, Alessio Marcari, in una recente intervista con il presidente dell’Associazione Botteghe Romane Enrico Corcos, ci ha spiegato che la ricetta che viene realizzata è stata tramandata da sua nonna Clara, cuoca provetta delle specialità romane. 

Giovedì gnocchi, venerdì pesce, sabato trippa

Un popolare detto della tradizione romana recita così: “giovedì gnocchi, venerdì pesce, sabato trippa”. Il motivo di questa usanza risale ai tempi del dopoguerra quando le famiglie dovevano razionare il cibo e, allo stesso tempo, rispettavano la tradizione cristiana di consumare un pasto magro il venerdì. Per bilanciare il pasto leggero del venerdì, il giovedì veniva allora servito sulle tavole dei romani un piatto caldo e sostanzioso: gli gnocchi. Una tradizione che ancora oggi si tramanda ed è possibile gustare nei ristoranti tipici romaneschi.

Il procedimento per realizzare un ottimo piatto di gnocchi

Gli ingredienti del piatto sono molto semplici: uovo, farina, sale e patate per gli gnocchi, pomodoro, basilico, aglio e olio per il condimento. Dopo aver lessato e sbucciato le patate, si schiacciano e si vanno a incorporare con la farina, iniziando a lavorare l’impasto. Si aggiunge poi un uovo e un pizzico di sale e si continua ad amalgamare, creando un impasto omogeneo. A questo punto si procede al taglio e si ottengono gli gnocchi.

Per il condimento in una padella si mette un filo d’olio con uno spicchio d’aglio in camicia. Dopo che l’aglio si è leggermente rosolato si aggiunge il pomodoro, si condisce con un pizzico di sale, una goccia di acqua di cottura e qualche foglia di basilico. Mentre si cuoce il sugo si procede anche alla cottura degli gnocchi che, una volta scolati, saranno mantecati con il condimento, con l’aggiunta di un altro goccio di acqua di cottura e di olio.

 

A questo punto gli gnocchi possono essere impiattati e gustati!  

VIDEO-RICETTA

Consigli e curiosità 

  • Per l’impasto per 500 grammi di patate servono circa 250 grammi di farina
  • L’aglio si mette in camicia in modo da poter essere tolto facilmente
  • In cottura quando gli gnocchi salgono in superficie significa che sono pronti per essere scolati
  • In fase di l’impiattamento guarnire con basilico fresco