Gli oggetti della gioielleria Molayem

Pietre brillanti, metalli lucidi o satinati, forme complesse mescolate assieme: c’è veramente tanto da guardare fra i gioielli esposti alla gioielleria Molayem di Roma. I diamanti – del resto –  sono i migliori amici di una ragazza – recita la celebre frase di un vecchio film.  A gratificare lo sguardo, però, è soprattutto l’originalità di questi monili. Si intuisce ad una sola occhiata, infatti, che per ognuna di queste gioie esposte non ce n’è un’altra uguale in nessuna gioielleria del mondo. Ci si innamora al primo sguardo delle tonalità forti o tenui dell’oro, dell’argento o del platino. 

 

Lo stile inimitabile

Si apprezza soprattutto la contemporaneità dello stile proprio per il suo modo speciale di interpretare l’antico. Non passano inosservate certe forme rubate agli stili più giovani e trasgressivi e il loro confluire in un genere elegante e classico. A incantare, di questi preziosi oggetti, è la loro capacità di essere attuali anche se attingono a modelli storici o ad altre culture. In tutti i casi l’eleganza di queste collane, degli orecchini, dei pendenti esposti alla gioielleria Molayem, è indiscutibilmente legata al fascino dell’oggetto artigianale. I gioielli realizzati nella bottega di Diana Molayem sono infatti oggetti unici. Questi monili, inoltre, sono creati dalla designer romana a partire da una profonda cultura storica in campo estetico e stilistico. 

 

Storia della bottega

Come la proprietaria racconta, nell’intervista del presidente di Botteghe Romane «La nostra famiglia ha fatto questo lavoro da sempre, antiquariato, gioielleria, questo genere di cosei». 

La gioielleria Molayem potrà considerarsi fra poco una bottega storica. Diana Molayem eredita l’attività dal padre, che l’ha fondata in via Bocca di Leone nel lontano 1986. «non siamo ancora storici perché devono passare cinquant’anni » dichiara la titolare.

 

Cos’è il “Tridente romano”

Come tutti gli artigiani e i proprietari delle botteghe del centro anche Diana Molayem è impegnata per il miglioramento della zona storica di Roma. La conversazione tra l’affascinante proprietaria della gioielleria Molayem e il nostro presidente si sposta quindi sulla condizione attuale del cosiddetto “Tridente romano”. La gioielleria Molayem del resto è situata proprio all’interno di quest’area. Il Tridente, per chi non lo sa, è quella zona del centro di Roma snodata lungo i tre ideali rettilinei che da Piazza del Popolo si estendono verso sud. 

Nell’intervista Diana Molayem parla dei futuri grandi eventi che potrebbero interessare a breve la Città Eterna. Si tratta, in modo specifico Expo e al Giubileo che nei prossimi anni dovrebbero avere luogo a Roma.

 

La riqualifica del centro storico

Questi avvenimenti potrebbero rappresentare incredibili opportunità per le imprese della Capitale e per il commercio romano. «È giusto l’interesse del comune anche per la cura di altre aree della città» continua la titolare della gioielleria Molayem. Il Tridente però ha bisogno di un’attenzione speciale, continua Diana. Questa zona del centro storico, infatti, è da tutti considerata il salotto buono di Roma. Il triangolo compreso fra Piazza del Popolo Piazza Navona e Fontana di Trevi, del resto, corrisponde alla Roma per eccellenza nell’immaginario di tutti i turisti del mondo.